home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Oltre i confini > America > Messico

«

pagina precedente

 Messico

L’avvio del movimento cooperativo in Messico risale al 1839, quando ad Orizaba fu fondata una società bancaria di credito. Le prime cooperative di consumo e di artigianato comparvero intorno al 1870 e i primi provvedimenti legislativi sulla cooperazione furono inclusi nel Codice Commerciale nel 1889, mentre risale al 1905 la prima cooperativa agricola. La Rivoluzione Messicana del 1910 fu seguita da un programma di riforme terriere che ristabilirono e rinforzarono i tradizionali ejidos indiani ed introdussero cooperative collettive con uno statuto simile. La costituzione del 1917 ufficializzò il movimento cooperativo e dieci anni dopo nacque la prima confederazione nazionale cooperative. Il periodo di presidenza di Cardenas (1934-40) offrì notevole supporto al movimento cooperativo e vide una rapida crescita delle società a cui era stato dato lo stato legale di ejidos. Fu fondata una banca cooperativa di supporto ed emanata una nuova legislazione cooperativa. Già negli anni ’40 fu organizzata una banca per lo sviluppo cooperativo e ricostituita la confederazione nazionale di cooperative. Nel 1964, per suggellare la crescita delle cooperative di credito, fu formata una confederazione di cooperative bancarie. Se dalla visione generale escludiamo gli ejidos, che non sono considerati vere e proprie cooperative, il movimento ha registrato una crescita modesta e tuttora non costituisce una forza economica importante per il Messico. Nel 1988 si contavano solo 8.224 cooperative tradizionali (non ejidos) con 633.105 soci (lo 0,75% della popolazione). Si registrano cooperative attive nei seguenti settori: agricolo, consumo, pesca, abitazione, bancario, trasporti, produzione lavoro e servizi d’impresa. Dati aggiornati sulle cooperative scolastiche, di recente espansione, non erano disponibili. I dati statistici più recenti sugli ejidos, provenienti da un rapporto della FAO del 1980, stimano la presenza di 24.000 ejidos con 2.600.000 soci. Se questi dati venissero inclusi nelle statistiche propriamente cooperative si raggiungerebbe una adesione percentuale del 3,1% della popolazione Messicana.
 
Fonte:
Jack Shaffer, Historical Dictionary of the Cooperative Movement, The Scarecrow Press, Inc. Lanham, Md., & London 1999.


pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO