Centro italiano di documentazione sulla cooperazione e l’economia sociale | Museo virtuale - John Stuart Mill

Museo virtuale
della cooperazione

John Stuart Mill

Il pensiero di Mill, economista e filosofo inglese, si colloca a grandi linee nel solco della tradizione liberale ed empirista anglosassone. L’economia politica sarebbe composta da due differenti sfere: quella della produzione, dove dominano principi immodificabili perché hanno il carattere di leggi di natura, e quella della distribuzione, dove il diritto ed il costume possono modificare le norme esistenti in funzione di una migliore distribuzione della ricchezza prodotta. E in questa concezione, lontana da ogni approccio socialista, la cooperazione è ricondotta all’alveo di un’ottimizzazione della divisione del lavoro.

Principi di economia politica
, Torino, Unione tipografico editrice torinese, 1983, pp. 226-229. Edizione originale: Principles of political economy, London, 1848, con varie pubblicazioni successive ampliate ed aggiornate.

Materiale stampato dal sito www.cooperazione.net
Questo materiale può essere liberamente distribuito e fotocopiato, citandone sempre la fonte:
© 2009 - 2018 | Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l'Economia Sociale. Tutti i diritti riservati