Centro italiano di documentazione sulla cooperazione e l’economia sociale | Museo virtuale - Robert Owen

Museo virtuale
della cooperazione

Robert Owen

Robert Owen, noto riformatore sociale inglese, fu tra i primi a comprendere e teorizzare che il sistema di produzione manifatturiera poteva rappresentare la causa del comportamento antisociale dell’operaio. In questo scritto esamina il caso della contea di Lanark, dove personalmente stava conducendo alcuni “esperimenti” di modifica dell’ambiente di fabbrica, finalizzati ad elevare socialmente i lavoratori. Questa filantropia ottocentesca, che voleva una collaborazione tra capitale e forza-lavoro, è stata spesso interpretata come un’anticipazione delle tematiche cooperative dell’autogestione e dell’impresa sociale. Riportiamo un ampio passo in cui Owen spiega i meccanismi dell’opificio-modello di Lanark.

Per una nuova concezione della società e altri scritti
, Bari, Laterza, 1971, pp. 35-47; A New View of Society, New York, MacMillan, 1972, pp. 41-60. Edizione originale: A New View of Society or Essays on the Formation of the Human Character. Preparatory to the Development of a Plan for gradually ameliorating the Condition of Mankind, London, 1816 (rielaborazione ed aggiornamento di vari testi pubblicati tra il 1812 e il 1813).

Materiale stampato dal sito www.cooperazione.net
Questo materiale può essere liberamente distribuito e fotocopiato, citandone sempre la fonte:
© 2009 - 2018 | Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l'Economia Sociale. Tutti i diritti riservati